Istituto Comprensivo I "Via Mariani"
Via F. Mariani, 1 – 20851 Lissone (MB)
Tel. 039 481325 – Fax 039 484353
PEC: miic8f400a@pec.istruzione.it – Email: miic8f400a@istruzione.it
CM: MIIC8F400A – Codice Fiscale: 85019030155 - Codice univoco: UFPDSE

È iniziato tutto dalla lettura di un libro: un semplice libro che la professoressa di lettere l’anno scorso ci ha assegnato. Sapete la solita scena? Quando la prof dice: “Ragazzi, vi assegno un libro da leggere!” e le facce di alcuni studenti che sbuffano e si lamentano… avete presente vero?

Beh, dopo la lettura le nostre facce sono cambiate, e anche la nostra mente. Abbiamo letto “Wonder”, un libro che parla di un ragazzo con una deformazione

fisica che inizia per la prima volta la scuola. August, il protagonista, deve affrontare molte difficoltà e lo fa grazie alla sua famiglia e ai suoi nuovi amici.

Questo libro ci ha cambiati, ci ha fatto capire quali sono i valori fondamentali che dovrebbero fare parte della nostra vita: lealtà, rispetto e aiuto verso le persone che hanno bisogno di una mano da un amico, un vero amico.

Dopo aver riflettuto e commentato il libro, abbiamo scritto un tema nel quale dovevamo immedesimarci in un personaggio e raccontare delle vicende dal suo punto di vista. Quando abbiamo letto i temi, ci siamo accorti che il lavoro che avevamo fatto era straordinario e che questo libro ci aveva colpiti molto. Dopo qualche giorno la nostra professoressa ha avuto un’idea magnifica che nessuno si immaginava: abbiamo unito i nostri temi, incluso quello della prof, e abbiamo creato un libro. Dopo aver sentito le parole della prof, dentro di noi sono nate delle idee:

“nuove emozioni si erano messe in moto e di certo non si sarebbero fermate”.

Dopo qualche mese di attesa, la prof è arrivata a scuola con il nostro libro… il libro della 2^ E, un libro unico. Eravamo così eccitati, era un vero libro scritto da noi! Non vedevamo l’ora di farlo leggere ai nostri parenti, regalarlo, leggerlo e rileggerlo più volte.

È stato un progetto splendido e originale che ci ha arricchito molto.

Vorremmo ringraziare di cuore la professoressa per averci spinto a realizzare questo progetto e ricordate: “Non giudicate un libro dalla copertina, anzi, non giudicate una persona solo dalla faccia!”

Sabrina (3^ E)