Istituto Comprensivo I "Via Mariani"
Via F. Mariani, 1 – 20851 Lissone (MB)
Tel. 039 481325 – Fax 039 484353
PEC: miic8f400a@pec.istruzione.it – Email: miic8f400a@istruzione.it
CM: MIIC8F400A – Codice Fiscale: 85019030155 - Codice univoco: UFPDSE

La scuola Croce, dopo un anno, ripete lo straordinario exploit al concorso “Pi greco”, bandito dal Politenico di Milano e destinato alle scuole secondarie di primo e secondo grado e alle primarie.

Ulteriore conferma della bontà di una didattica delle competenze, dell’ insegnamento multidisciplinare, della necessità di sviluppare le abilità degli studenti e non solo trasferire in loro conoscenze. Concetti astratti, a volte poco comprensibili. Quando però si realizzano nella pratica, diventa una gioia per tutti.

Il concorso aveva come tema, “Il Pi greco e la luce”. Come di consueto, prevedeva diverse categorie di gara: una in cui dover inventare un logo; l’altra, nella quale produrre una poesia o un racconto; infine, si potevano girare dei video sulla stessa idea.

La scuola Benedetto Croce ha partecipato con la 3^ A che ha presentato un video e con cinque alunni della 3^ E che hanno preparato alcuni manifesti con il logo, sbaragliando letteralmente ogni concorrenza delle scuole medie presenti: Alì (terzo classificato),  Antonela, Simone (secondo classificato), Sofia, Scarlet (prima classificata).

Il video è stato selezionato ma, essendo pervenuti pochi filmati sia dalla scuola secondaria di primo grado sia dalla scuola primaria, la giuria ha deciso di premiare solo quelli delle scuole superiori; il video dei nostri alunni di 3^ A è stato comunque proiettato e molto apprezzato.

Da alcuni si sente talora che la didattica inclusiva possa “rallentare” i ritmi di apprendimento della classe. Il terzo posto di Falak Ali e il primo di Santana Scarlet smentiscono alcuni di questi pregiudizi. La didattica inclusiva può, se ben attuata, coinvolgere tutti gli studenti, per spingerli verso l’alto, ciascuno al proprio massimo.

Quando si riesce, da un lato, ad attuare una didattica inclusiva, che non rifiuti nessuno, che provi a recuperare tutti, e, dall’altro, a valorizzare le straordinarie ricchezze dei nostri molti studenti brillanti, la soddisfazione è totale. Gli sforzi, le fatiche, i fallimenti sono molti, ma giornate come queste ci ripagano di tutto. Un ringraziamento agli ottimi docenti e un “bravo” agli straordinari ragazzi: ci riproveremo l’anno prossimo!

A.G.

I loghi premiati possono essere visionati al seguente indirizzo: Loghi Pi greco.